Tutti gli articoli di navigareinitalia

Bandiere Blu 2016

Ecco le migliori spiagge italiane, dal Veneto alla Sicilia, passando per la Toscana

Regione Abruzzo
Chieti
Teramo
Regione Basilicata
Matera
Potenza
Regione Calabria
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Regione Campania
Napoli
Salerno
Regione Emilia Romagna
Ferrara
Forlì-Cesena
Ravenna
Rimini
Regione Friuli-Venezia Giulia
Gorizia
Udine
Regione Lazio
Latina
Roma
Regione Liguria
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
Regione Lombardia
Brescia
Regione Marche
Ancona
Ascoli Piceno
Fermo
Macerata
Pesaro e Urbino
Regione Molise
Campobasso
Regione Piemonte
Verbano-Cusio-Ossola
Regione Puglia
Bari
Barletta-Andria-Trani
Brindisi
Lecce
Taranto
Regione Sardegna
Cagliari
Ogliastra
Olbia-Tempio
Oristano
Sassari
Regione Sicilia
Agrigento
Messina
Ragusa
Regione Toscana
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa-Carrara
Pisa
Regione Trentino-Alto Adige
Trento
Regione Veneto
Rovigo
Venezia

 

Annunci

Pesca e Navigazione

Come abbinare la bellezza della navigazione alla tranquillità della pesca?

Provate questa nuova esperienza della pesca!!!

Vi presento alcuni insetti realizzati da Marco Bottoni e disponibili presso la pagina “Botto Lures

api e mosche sono fatte in legno di samba..sono completamente galleggianti…le si fanno scendere con la corrente si richiamano con delicati colpi di cimino…questo fa fare alle ali dei cerchi d acqua molto attiranti….

Nate per insidiare cavedani in roggia sono risultate ottime anche per bass…e altro….
Le formiche sono completamente affondanti…sono bilanciate vanno jiggate….nate per insidiare i persici sole…si sono rivelate un esca molto attirante permettendomi di catturare cavedani..bass….persici…vaironi…trote e ingannare anche un paio di carpe..

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Riva del Garda, la perla del Garda Trentino

Riva del Garda è il centro principale del territorio del Garda Trentino. Il centro di Riva del Garda affascina per l’arte e le opere d’architettura, testimonianze di storia antica e di un passato ricco di arte e cultura.

vista riva del garda
vista riva del garda

Riva del Garda è incantevole sia in inverno che in estate. Ha un fascino del tutto particolare per i colori della vegetazione, il blu del lago ed i segni di un’antica storia.

Ci sono luoghi dove i colori sanno emozionare: l´azzurro dell’acqua e del cielo, il giallo del sole e il verde della vegetazione mediterranea, formata da olivi, limoni, palme ed allori, il bianco delle spiagge rallegrate da barche a vela e tavole da surf. Qui si assapora il piacere di una vacanza dai mille ingredientistoria, arte, sport e natura.

Surf Riva del Garda
Surf Riva del Garda

 

Numerose le testimonianze di una storia antica: il centro della città, che si affaccia sul lago, richiama al passato, a cominciare dalla piazza III Novembre delimitata da costruzioni in stile lombardo-veneto, dove si trovano la Torre Apponale, il Palazzo Pretorio e il Palazzo del Comune. Da visitare l’antica Rocca, oggi sede del MAG Museo Alto Garda e della Pinacoteca. Pregevoli gli esempi di architettura barocca rappresentati dalla Chiesa dell´Inviolata e dalla chiesa dedicata a S.M. Assunta.

In poche parole: clima mediterraneo, spiagge libere ampie e assolate, panorama incantevole sono gli ingredienti per una vacanza sul Lago di Garda indimenticabile e in ogni momento ripetibile.

Cosa aspettate a visitarla?

Un po’ di…Favignana

Favignana è la principale delle Isole Egadi (Sicilia), l’area marina protetta più estesa d’Europa. L’isola ha la caratteristica forma di farfalla con le ali spiegate e presenta una costa molto variegata.

Caratteristica forma di farfalla di Favignana
Caratteristica forma di farfalla di Favignana

Favignana trae il suo nome dal vento Favonio, lo Zefiro, che rende il suo clima particolarmente mite. L’isola è una vera perla del Mediterraneo, infatti, per la sua conformazione geomorfologica, offre sia spiagge che grotte. Ciò per cui Favignana eccelle è senz’altro il mare, ancora incontaminato e dalle sfumature splendide, con angoli paradisiaci di spiagge dorate e finissime che spesso si tingono di rosa grazie al corallo portato dalle correnti. Le coste favignanesi offrono location diverse per incontrare i gusti di tutti: sono presenti spiagge con sabbia fine e dorata come Cala Azzurra, Lido Burrone, i Calamoni; oppure suggestive calette di sabbia e ciottoli localizzate nella zona di Punta Lunga, del Preveto, dei Faraglioni e Punta sottile, da cui si godono tramonti mozzafiato di rara bellezza in cui il cielo si tinge di colori meravigliosi. Particolare è la famosa Cala Rossa che offre sia rocce che sabbia incastonate in un mare che abbraccia le sfumature che vanno dal blu al celeste. Non mancano le zone tipicamente rocciose per chi ama tuffarsi, come Grotta Perciata, Punta Fanfalo o il Cavallo. Imperdibili sono poi le grotte marine, raggiungibili in barca, come ad esempio la Grotta dei Sospiri. Sull’isola di Favignana, che fu regina delle tonnare in Sicilia, non mancano attrattive culturali come ad esempio il museo dell’ex-Stabilimento Florio, che ospita reperti di varie epoche storiche come la “fiasca del pellegrino” risalente al XV sec. contenente del vino e ritrovata nei pressi del Bue Marino, assieme a numerose anfore diverse per tipologia ed epoche.

Vista di Favignana
Vista di Favignana

San Nicola è la zona archeologica per antonomasia dove si può ammirare il “bagno delle donne”, una grande vasca quadrata scavata nella roccia calcarea, che riceveva acqua dal mare attraverso un cunicolo; le tracce di un mosaico ritrovate e il tipo di costruzione la fanno risalire all’epoca romana. In questa stessa cala si trovano svariate grotte ad uso abitativo e sacro, che presentano graffiti preistorici ed incisioni del periodo punico, e alcune tombe, sia puniche che cristiane, palesi indizi anch’esse di antichi insediamenti.

Bagno delle donne
Bagno delle donne

Sicuramente ricchi di storia e cultura delle Egadi sono le cave di tufo, vere e proprie opere d’arte: nel passato furono fonte importante di economia per l’isola, oggi appaiono come grandiosi cattedrali scavate da quelle che erano le sapienti mani di veri e propri “maestri” nell’estrazione del tufo chiamati “pirriaturi”.
E’ consigliabile, quindi, visitare Favignana in barca perché in questo modo si possono raggiungere tutte le cale e insenature, anche quelle più appartate e nascoste.

 

Polignano a Mare

Precedentemente abbiamo pubblicato un articolo riguardante le Bandiere Blu del 2014. Ora vogliamo soffermarci e fare un focus sul magnifico ed incantevole paese di Polignano a mare. La Fee (Foundation for Environmental Education) ha conferito al Paese già negli anni 2008, 2009,2010, 2011, 2012, 2013 il titolo di Bandiera Blu ed ora riconfermato e riconosciuto Polignano a mare come una tra le località costiere europee che soddisfano i criteri di qualità relativi alle acque di balneazione e al servizio offerto in relazione a parametri quali la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.

Polignano a Mare
Polignano a Mare

Polignano a Mare è una delle località balneari più belle e conosciute del litorale pugliese, con i suoi 12 chilometri di costa polignanese che stupiscono ogni anno migliaia di visitatori. Situata su uno sperone roccioso a strapiombo sul mare, sorge ad oltre 20 metri sul livello del mare ed è formata da alcuni tratti di costa rocciosa, ciottolosa e altri di sabbia fine e dorata.

Posizione Polignano a mare
Posizione Polignano a mare

Di notevole interesse naturalistico sono le sue grotte marine e, senza dubbio importanti, sono il centro storico e i resti della dominazione romana. Tra questi ultimi il ponte della via Traiana, tuttora percorribile, che attraversa Lama Monachile, la profonda insenatura immediatamente a nord del centro storico. Infine, nella frazione di San Vito, sulla costa a nord del paese, proprio a ridosso del porticciolo si staglia l’imponente complesso dell’abbazia dei Benedettini.

Abbazia bene
Abbazia bene

Polignano a Mare è quindi un ridente centro turistico dove le acque del suo mare sono limpide e cristalline. Molti dicono che sia fonte di ispirazione di poeti e artisti, dato dal connubio terra – mare che crea un paesaggio costiero molto pittoresco; in sostanza da visitare assolutamente!

Veleggiando tra Varazze e Varigotti

Noi di Navigareinitalia abbiamo avuto l’occasione di trascorrere un weekend in barca vela, utilizzando il cofanetto Adrenalina di Smartbox.

In questi giorni abbiamo potuto assaporare le brezza del vento e il profumo del mare. Il piacere del vento sulla faccia, la sua musica, i riflessi del sole sul mare e gli spruzzi prodotti dallo scafo sono le emozioni più forti che si possono provare solo in barca a vela.

Barche a Vela a Varazze
Barche a Vela a Varazze

Siamo partiti da Varazze, uno splendido paese dove abbiamo potuto scoprire i suoi più nascosti vicoli e osservato il suo magnifico porto che ospita le più svariate barche a vela fino ai lussuosi e ammirevoli yachts.

La barca sulla quale abbiamo veleggiato era un Hanse 370 di nome “Havana vela”.

La nostra compagna di viaggio ci ha così fatto allontanare dal lussuoso porto di Varazze e, lasciandoci trasportare dalla potenza ma anche dalla leggerezza del vento che ha gonfiato le vele, abbiamo potuto scorgere e avvicinarci al grande porto di Savona fino a giungere al lontano e incontaminato Borgo Vecchio di Varigotti, toccando le sue meravigliose spiagge, percorrendo così dalle 6 alle 7 miglia. Dulcis in fundo abbiamo avuto l’onore e la fortuna di lasciarci ammaliare dal magnifico ed incantevole tramonto che ci ha lasciato senza fiato.

Havana-vela
Havana-vela

Da questa esperienza portiamo dentro di noi, dentro il nostro cuore, dentro la nostra anima libera, questi straordinari paesaggi, questi posti da mozzafiato, posti consigliati a chi vuole uscire dalla vita frenetica e lasciare alla spalle la quotidianità ma anche sia disposta ad adattarsi alla cosiddetta vita da barca, abbandonando la comodità della propria casa.

Tramonto a Varazze
Tramonto a Varazze

A volte non bastano le parole ma occorre lasciarsi trasportare dalle emozioni, proprio come abbiamo fatto noi! Provate questa trepidazione ed eccitazione che può stravolgere il vostro Io!